Frank Lampard sulla partenza di Kevin de Bruyne dal Chelsea

Frank Lampard on Kevin de Bruyne's departure from Chelsea


Frank Lampard sulla partenza di Kevin de Bruyne dal Chelsea (fornito da Sport World News)

Kevin de Bruyne è probabilmente il miglior giocatore della Premier League al momento, insieme a nomi come Erling Haaland, Harry Kane, ecc. Quello che tutti i tifosi della Premier League sanno è che il belga era una volta un giocatore del Chelsea.

Tuttavia, non rimase lì a lungo e molti si chiedono ancora quale fosse il problema principale. Franco Lampard, un tempo suo compagno di squadra e ora allenatore del Chelsea, ha ricordato i momenti in cui i due erano compagni di squadra. “Mi è sempre piaciuto Kevin come giocatore”, ha detto Lampard, come citato da METRO.

“Mi piaceva quando era con noi al Chelsea ed eravamo compagni di squadra e mi piace ora come centrocampista di alto livello. Quando ripenso al suo tempo al Chelsea, a quel tempo giocavamo principalmente un 4- 2-3-1, e stavo giocando un po’ più in profondità come uno dei due sei.

Kevin stava lottando di più per la posizione numero 10 o per uno dei due esterni”. Lampard ha parlato delle qualità che De Bruyne possiede. Anche allora era chiaro che era un grande talento. “Quindi non direi che eravamo soprattutto in competizione per un posto in squadra, ma si vedevano le sue qualità.

Kevin è un giocatore fantastico ed è diventato uno dei migliori giocatori del Manchester City negli ultimi anni. Sicuramente sarà una delle tante minacce che dovremo pianificare”.

Frank Lampard su De Bruyne

Franco Lampard ha sottolineato di non sapere cosa sia successo tra l’allora dirigenza, l’allenatore e De Bruyne.

Molti lo considerano il più grande errore del Chelsea nella storia recente. ‘Quando era con noi da giovane, probabilmente eravamo abbastanza accatastati in quelle zone di attacco. Eden [Hazard] era qui, [Andre] Schurrle era qui, Juan Mata era qui e quello che ricordo di Kevin era una vera fame e voglia di entrare e giocare.

Non conosco personalmente le complessità di quello che è successo in quel momento tra lui, il club e l’allenatore, ma ripensandoci ora rispetto il fatto che abbia lasciato per giocare a calcio regolare. Puoi vedere quella fame nel suo gioco e ha sempre voluto mostrare quel talento che ha.

È diventato sempre più forte, ha avuto un’incredibile ascesa come giocatore e mi piace guardarlo giocare. Ottenere i numeri che ottiene, attraverso gol e assist da centrocampo è fantastico e la sua gamma di passaggi è sorprendente. Se non è il migliore del campionato, è sicuramente lì sopra”.

Ultime News Sport
Jorge Masvidal vuole combattere contro Nate Diaz in un incontro di boxe: “Affari incompiuti”
Nate Diaz e Jorge Masvidal finalmente si confrontano dopo un'attesa di 4 anni
Sarò onesto se non sono pronto
F1
Sarò onesto se non sono pronto
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull