Rafael Nadal tornerà direttamente nel 2024

Rafael Nadal will return directly in 2024


Rafael Nadal tornerà direttamente nel 2024 (Fornito da Sport World News)

La notizia era nell’aria da qualche ora, i media spagnoli avevano già anticipato la sua scelta: Rafael Nadal non giocherà il Roland Garros 2023. Lo spagnolo non aveva mai mancato il secondo Grande Slam dell’anno dal 2004; l’unica vera nota dolente è arrivata nel 2016 con il ritiro prima di scendere in campo per il match del terzo turno contro il connazionale Marcel Granollers.

Nadal, però, non solo ha annunciato che non prenderà parte al Roland Garros ma che la sua stagione potrebbe essere già terminata e che il prossimo anno dovrebbe essere l’ultimo. Nadal non si è ancora ripreso dall’infortunio all’ileopsoas subito agli Australian Open.

Tutti pensavano che sarebbe rientrato in pista al Monte Carlo Country Club; poi sono arrivati ​​i ritiri di Monte-Carlo, Barcellona, ​​Madrid e Roma. Il maiorchino ha convocato un’apposita conferenza all’interno della sua Accademia per spiegare i motivi che lo hanno spinto a prendere questa difficile decisione.

Nadal, che attualmente occupa la quattordicesima posizione in classifica, perderà altri 2000 punti e uscirà dalla top 100 al termine del Roland Garros. Ha spiegato: “TL’infortunio non è guarito come avremmo voluto, abbiamo lavorato sodo per cercare di tornare in campo.

Ma è impossibile per me giocare al Roland Garros. È un peccato dopo molti anni, è un grande appuntamento per me. È difficile, ma il mio corpo ha deciso per me. Non giocherò anche nei prossimi mesi, visto che i risultati degli ultimi mesi sono stati di basso livello.

Voglio giocare con continuità, ho sempre avuto tanti infortuni. È difficile quando è così complicato lavorare. Ci sono state vittorie importanti, ma la realtà è che sono state complicate. Negli ultimi mesi ho lavorato tanto per tornare, ma non ce l’ho fatta.

Voglio prendermi il tempo per recuperare e tornare al massimo livello possibile. Non darò una data di rientro, quando sarò pronto mentalmente e fisicamente tornerò. Un obiettivo potrebbe essere quello di tornare a giocare la Coppa Davis e iniziare bene il 2024, con la garanzia di poter essere competitivi.

Forse il 2024 sarà l’ultimo anno in tribunale.” La prima immagine che emerge nella mente di ogni appassionato di tennis quando pensa al Roland Garros non può che proiettare nell’album dei ricordi la riproduzione di un Rafael Nadal costantemente trionfante.

Il fuoriclasse spagnolo ha imposto il suo dominio sulla terra parigina dal 2005, anno in cui ha partecipato per la prima volta agli Open di Francia, e non ha mai smesso di brillare. 112 vittorie e sole 3 sconfitte, 14 titoli: nessuno aveva mai stabilito un record del genere in un torneo del Grande Slam.

Anche la scorsa edizione, quando ha dovuto fare i conti con un problema al piede, Nadal è riuscito a compiere l’impresa eliminando tra gli altri l’unico capace di batterlo due volte a Parigi, ovvero Novak Djokovic.

Ultime News Sport
Sarò onesto se non sono pronto
F1
Sarò onesto se non sono pronto
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento