Un passo falso straziante infrange il sogno del podio di George Russell

Heartbreaking Misstep Shatters George Russell's Podium Dream


Un passo falso straziante infrange il sogno del podio di George Russell (fornito da Sport World News)

Un risultato agrodolce per il pilota britannico di Formula 1 George Russell al Gran Premio di Monaco ha rivelato la natura sfuggente del successo e l’acuta sfumatura del rimpianto. Gli amici di Russell, guardando da lontano, si sono congratulati con lui per l’impressionante quinto posto finale.

Eppure, il giovane pilota non riusciva a scrollarsi di dosso il senso di delusione. A loro insaputa, un piccolo errore di valutazione gli era costato quello che avrebbe potuto essere un podio

.

Posto sul podio “quasi garantito” buttato via

“Mi dà davvero fastidio perché la terza posizione era quasi garantita dopo non essere rientrato ai box fino al 54esimo giro” spiegò mestamente Russell.

Una bandiera gialla ha sventolato dopo il suo pit stop ritardato, richiedendo ai piloti di rallentare per problemi di sicurezza. Questa improvvisa decelerazione si è rivelata fatale per i sogni di Russell di finire tra i primi tre. “Non appena ho toccato i freni, ho bloccato e ho seguito Stroll lungo la via di fuga.” Russell, che non rifugge dall’autocritica, ha riconosciuto le radici di questo errore.

“Questa è probabilmente una lezione quando non ci sei e non sei concentrato, fai quegli errori”, rifletté, aggiungendo, “Se non ci fosse stata una bandiera gialla lì, mi sarei concentrato di più e non sarei andato fuori strada. [The mistake] è costato alla squadra un comodo terzo posto”.

L’errore invisibile e la spinta al miglioramento di Russell

La maggior parte dei fan di Russell erano ignari di questo errore cruciale.

Come dice Russell, il modo in cui si è svolta la trasmissione televisiva ha fatto sì che le persone non si rendessero conto che ero in corsa per un podio. Il suo errore è venuto alla luce solo dopo la gara, durante un replay, lasciando in molti l’impressione che il quinto posto fosse il massimo che potesse raggiungere.

“Non credo che fosse effettivamente chiaro alle persone che eravamo effettivamente P3 in pista e l’abbiamo perso. Molte persone mi hanno scritto dicendo ‘ben fatto in P5’, non rendendosi conto che ho fatto un grosso errore e ci è costato P3.” Il suo rammarico è palpabile, ma lo è anche la sua determinazione.

Nonostante sia stato trattenuto da Ocon e Lewis, e con Charles che lo ha chiuso, Russell non ha perso la calma. “[I] sicuramente non avrebbe rischiato nulla su Lewis in condizioni su un circuito come questo,” ha dichiarato. I suoi occhi erano puntati su una visione a lungo termine, non solo su un guadagno immediato.

Ha concluso, “Ma con quella penalità di cinque secondi, sarebbe stato un buon tampone se Charles ci avesse raggiunto. Ma alla fine non era necessario. Ho detto alla squadra, nessun obbligo, nessuna pressione da parte mia. Ma qualcosa da considerare. “

Ultime News Sport
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
"La possibilità del ko ci sarà"
"La possibilità del ko ci sarà"