Non voglio essere una diva e iniziare a dare la colpa

Jonathan Rea on Assen collision: I don’t want to be a diva and start placing blame


Jonathan Rea sulla collisione con Assen: non voglio fare la diva e iniziare a dare la colpa (Fornito da Sport World News)

Il pilota Kawasaki Rea ha negato che ci sia un conflitto tra lui e Toprak Razgatlioglu dopo la collisione di Assen “Purtroppo ci siamo ritrovati; Non voglio essere una diva e iniziare a incolpare o creare animosità al riguardo “, ha detto Rea, come citato dal motorsport.

“È successo, ma non doveva succedere. “Poteva esserci un po’ più di attenzione da entrambe le parti, ma siamo piloti, lo capisco. “In realtà ho visto Toprak poco prima di questa intervista. Non ho rancore con lui, è un bravissimo ragazzo e posso parcheggiarlo.

Ma posso anche mettermi il casco e gareggiare con lui da bar a bar in tutti i circuiti del mondo. “È un peccato che siamo caduti entrambi; è stato un incidente di gara e, naturalmente, c’è una divergenza di opinioni.

Rispetto il suo [opinion], ma probabilmente non era necessario che accadesse. “L’anno scorso qui siamo riusciti a migliorare e mi sono trovato bene con il [Kawasaki] ZX-10RR, quindi sono entusiasta di vedere cosa possiamo fare questo fine settimana”.

Anche Razgatlioglu si è dimenticato di tutto quello che è successo ed è concentrato sul proseguimento della stagione e delle gare che lo aspettano. “Ora mi dimentico di Assen. Questo è un incidente di gara. “Prima è stato un mio errore, sono andato un po’ largo ma non fuori pista, ma normalmente Johnny ha bisogno di guardarmi.

Aveva un po’ più di spazio in pista ma non l’ha sfruttato e siamo caduti. “Ora siamo concentrati sulla gara, anche lui è concentrato. L’Estoril è molto importante per me”.

Toprak nelle prossime gare

Toprak è pronto ed è anche motivato per quello che segue e lui e la squadra sembrano aver lavorato sodo preparandosi a quello che li attende.

Toprak può fare molto, ora dipende tutto da lui.
“Dopo la gara di Assen, ci allenavamo ogni giorno”, ha detto Razgatlioglu. “Adesso siamo davvero pronti. Dimentico il campionato, ora mi concentro solo sulla gara. Per due round ho lottato per il terzo posto, ora devo vincere.

“[It will be] condizioni molto calde, a volte sta cambiando, le gomme saranno molto importanti. Ad Aragon e Assen, Alvaro e Johnny sono stati forti su queste due piste, ma su questa pista e anche sulle altre piste siamo molto bravi.

“L’anno scorso non sono stato veloce ad Aragon o ad Assen, quest’anno siamo stati più forti ma non abbastanza per vincere. Su questa pista normalmente siamo veloci, ma quest’anno penso che lo siamo ancora di più”.

Ultime News Sport
Sarò onesto se non sono pronto
F1
Sarò onesto se non sono pronto
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento