Non sono stato contattato dal team di Anthony Joshua

Dillian Whyte: I have not been contacted by Anthony Joshua's team


Dillian Whyte: non sono stato contattato dal team di Anthony Joshua (Fornito da Sport World News)

La partita tra Dillian Whyte E Antonio Giosuè dovrebbe svolgersi ad agosto. Il team di Joshua ha menzionato molte volte tale opzione, il che sembrava realistico. Tuttavia, in un’intervista con i media britannici, Whyte ha confermato che non c’erano contatti tra la sua squadra e quella di Joshua.

Whyte ritiene che alla fine non si raggiungerà alcun accordo e che entrambi i combattenti stiano perdendo tempo. “È una grande battaglia, mancano otto settimane e non c’è comunicazione, niente”, ha detto Whyte a Sky Sports. “Proprio niente. Niente di niente.

Stanno solo perdendo tempo a scherzare. Semplicemente non sembra reale. Stanno cercando di mettermi nella stessa posizione che avevano qualche anno fa, dicendo: ‘Oh, stiamo cercando di far combattere il Joshua.’ Questi grandi combattimenti richiedono tempo. Ci sono molte cose che succedono, ci sono molte scritte in piccolo e questa squadra lo vuole e quella squadra lo vuole.

Ci sono un sacco di cose che succedono. Ci vuole molto tempo per fare questi grandi combattimenti”.

Dillian Whyte

Dillian Whyte ha confermato che ha ancora intenzione di allenarsi e spera che si raggiunga un accordo. È ansioso di vendicarsi di Joshua per la sua precedente sconfitta.

Whyte crede di avere la massima qualità e di poter davvero “distruggere” il suo avversario. Vedremo se nel prossimo futuro verrà raggiunto un accordo tra i pugili. Sarebbe una bella partita. “Questa è la boxe dei pesi massimi, sono successe cose strane.

Ovviamente mi allenerò ancora e cercherò di rimanere concentrato e pronto nel caso accada. Perché sono stato pronto a combattere Joshua dal giorno in cui ho perso contro di lui nel 2015 “, ha detto.” Il punteggio è 1-1 finora. Ne ha vinto uno. L’ho battuto nei dilettanti, mi ha battuto nei professionisti, quindi voglio vendicarmi.

Non vorrei altro che avere la possibilità di vendicare la mia sconfitta”, ha aggiunto Whyte. “Andrò in guerra. Voglio andare in guerra perché penso che sia un buon modo per combatterlo, fargli pressione, sostenerlo e iniziare a metterlo in difficoltà il prima possibile e sono abbastanza forte, sono abbastanza grande per farlo. Ovviamente ho abbastanza potere per sostenerlo e metterlo fuori combattimento”.

Ultime News Sport
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
"La possibilità del ko ci sarà"
"La possibilità del ko ci sarà"