Mike Tyson può combattere di nuovo contro Evander Holyfield!

Mike Tyson can fight Evander Holyfield again!


Mike Tyson è considerato uno dei più grandi pugili di tutti i tempi, campione del mondo dei pesi massimi dal 1986 al 1990, con una breve parentesi nel 1996. Tra gli atleti più riconoscibili e pagati degli anni Ottanta e Novanta, nonostante la bassa statura per la categoria dei pesi massimi, e grazie per la sua notevole tecnica e fisicità, è stato uno dei cacciatori più efficaci e temibili della storia.

Iron Mike, in un’intervista a TMZ Sports, potrebbe tornare sul ring se l’impegno economico fosse quello giusto. Tyson, che ha lottato contro Roy Jones Jr nel 2020, perdendo, e vorrebbe sfidarlo ancora, in cerca di una rivincita.

L’ex pugile, ora 56enne, ha detto candidamente: “Potrei essere convinto”. E se il suo ex rivale numero 1, Evander Holyfield, fosse invece sul ring? Stessa risposta per Tysonche ovviamente non ha detto per quanto sarebbe disposto a tornare sul ring, ma potrebbe esserci qualcuno disposto a pagare bene.

Egli ha detto: “Ci sono alcune persone in Arabia Saudita che vogliono che io faccia queste cose. Quando vedo i soldi per la fine del prodotto, la mia mente lavora più chiaramente. Non posso esprimermi in questo momento finanziariamente.” Nel 1986, all’età di 20, 4 mesi e 22 giorni, vinse la corona WBC contro Trevor Berbick, diventando il più giovane campione del mondo dei pesi massimi, un record che rimane tuttora imbattuto.

Un anno dopo ha vinto anche i titoli WBA e IBF, diventando il campione indiscusso e il primo dei pesi massimi a unificare i campionati del mondo. Nel 1988 è diventato campione lineare quando ha messo KO Michael Spinks in 91 secondi. Ha difeso le sue cinture in nove occasioni, prima di essere eliminato da Buster Douglas in quella che è stata definita una delle più grandi sorprese nella storia di questo sport.

Nel 1992 è stato accusato di stupro di Desiree Washington e condannato a 6 anni di carcere. Durante la sua detenzione si è convertito all’Islam e ha preso il nome islamico di Malik Abdul Aziz. Rilasciato nel 1995, ha fatto il suo ritorno sul ring e nel 1996 ha vinto i titoli WBA e WBC sconfiggendo rispettivamente Frank Bruno e Bruce Seldon per KO.

Questo lo ha reso uno dei pesi massimi in grado di riconquistare una cintura di divisione dopo averla persa. Dopo essere stato privato della Coppa del Mondo WBC, ha perso la corona WBA in una partita contro Evander Holyfield nel novembre dello stesso anno e nella loro rivincita è stato squalificato per aver morso l’orecchio del suo avversario staccando un pezzo di cartilagine.

Tyson ha combattuto Holyfield due volte nel 1996 e nel 1997, perdendo entrambi i combattimenti. Nel 2021 c’era la possibilità di una terza partita, ma poi la trattativa è fallita.

Ultime News Sport
Sarò onesto se non sono pronto
F1
Sarò onesto se non sono pronto
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento