“Indian Wells è solo l’inizio. Voglio essere il numero 1”

Elena Rybakina: "Indian Wells is just the beginning. I want to be number 1"


Elena Rybakina, con la vittoria contro Aryna Sabalenka al BNP Paribas Open, ha ottenuto un ottimo risultato. Prima fra tutte quella di aver vinto per la prima volta un torneo WTA 1000, ma soprattutto di aver vendicato la dolorosa sconfitta contro la bielorussa qualche mese fa nella finale degli Australian Open.

Prima di domenica il kazako non era mai riuscito a superare il numero due del mondo. Una doppia soddisfazione dunque, che la proietta anche alla settima posizione della classifica. Ecco le sue impressioni in conferenza stampa.

Ha detto: “È una sensazione fantastica, sono state due settimane difficili ma davvero positive per me. Penso che il primo set sia stato cruciale, entrambi abbiamo avuto molte occasionima alla fine è andata a modo mio, quindi penso che quello sia stato il momento più importante.

Poi è stato un po’ più facile iniziare il secondo set con un break così presto. Anche le condizioni erano difficili, sono cambiate un po’ con molto vento, quindi è diventato molto difficile giocare. Avere questo vantaggio nel segnare ha fatto la differenza”. Sulla rivincita contro Sabalenka: “È stata una partita diversa da quella giocata in Australiasoprattutto nel primo set, perché ha commesso un paio di doppi falli che mi hanno dato un vantaggio, anche se poi ho sfruttato questa occasione che altre volte non sono riuscita a cogliere.

Ovviamente ha fatto la differenza, perché ha servito molto bene anche in Australia, ha battuto la seconda veloce come la prima, è stata molto aggressiva. Qui ho rischiato e sono stato più aggressivo. Non è stato facile trovare il ritmo contro questo profilo di giocatori”. Ci sono stati momenti di tensione: “Con la prima di servizio non ha funzionato come avrei voluto, certo, ma è così che sono arrivato a questa partita.

Con la seconda di servizio ho provato a spingere di più, ricordo che in Australia ha messo molta pressione con la seconda di servizio, quindi sapevo che dovevo migliorare molto sotto questo aspetto. Penso che qui a Indian Wells, viste le condizioni leggermente più lente, sia stato molto più facile giocare il colpo successivo.

Ho provato anche a cambiare la seconda di servizio, credo sia stato importante anche alla fine di questa partita”. Ora la sua testa a Miami: “Cercherò di concentrarmi su ogni partita, perché penso che sia davvero difficile affrontare una sfida come questa.

So che è stata Iga, quindi ho molto rispetto per lei, ma il viaggio fino a Miami è ancora lungo, le condizioni sono totalmente diverse, c’è molto vento e molto umido, quindi dovremo adattarci. Penso che questo sarà l’obiettivo alla fine della giornata, ma quando scendo in campo per gareggiare penso solo a questo, oltre che alla preparazione della prossima partita”. Infine sul grande obiettivo della sua carriera: “Certo, penso che il più grande sia diventare n.

1, anche se c’è ancora molta strada da fare. Ma sì, quello sarebbe l’obiettivo finale. Per ora sono il numero 7, ma sappiamo quanto velocemente cambiano le classifiche, quindi devo concentrarmi solo sul prossimo torneo che giocherò. Cerco di non pensare troppo alla classifica, soprattutto ora che c’è ancora molta strada da fare.

È solo l’inizio dell’anno, non significa niente, ci sono tanti tornei da giocare”.

Ultime News Sport
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
"La possibilità del ko ci sarà"
"La possibilità del ko ci sarà"