QUOTE IN EVIDENZA

“Forse questa è anche la mentalità di Honda, ma..”

Alex Marquez did not agree with Honda's decision


Alex Marquez lascerà il team Honda a fine stagione e firmerà un contratto con Gresini Ducati. Nonostante sia consapevole che a fine stagione lascerà la squadra, ciò non toglie che Marquez darà il massimo e aiuterà la sua squadra.

“Voglio dire, la cosa buona è che la Honda ha detto prima che la moto ha un problema, che devono passare attraverso, che devono migliorare in modo positivo”, ha detto Marquez a Motorsport.com “Ma poi hanno anche deciso di cambiare tutti i piloti.

Sono una persona che quando le cose non vanno per il verso giusto, la cosa migliore è cambiare tutto – questo è nella mia mentalità. “Forse questa è anche la mentalità della Honda, ma hanno molto lavoro. Sono un pilota professionista e ho un contratto fino al 31 dicembre – o all’ultima gara, non lo so esattamente.

“E sarò professionale fino a quel punto, aiutando Honda, perché mi hanno dato l’opportunità di andare in MotoGP. “Sanno che hanno molto lavoro e devono cambiare molte cose per lavorare ed essere al livello dei costruttori europei, che negli ultimi quattro, cinque anni hanno fatto davvero un bel passo avanti”.

Alex Marquez sulla stagione 2020 e 2021

Anche dopo essere entrato nel team nel 2020, Marquez ha dimostrato di essere un grande pilota.

Tuttavia, i progressi che si aspettava nel 2021 non si sono verificati. “Nel 2020, ho avuto un ottimo finale di stagione ed ero davvero felice nella squadra e in tutto il resto”, ha aggiunto. “Solo, voglio dire che seguono un modo di avvicinarsi. Forse è normale che i commenti di un rookie forse non siano quelli precisi, o questo.

Ma penso che fosse quello corretto che ho dato loro. “Hanno seguito un’altra strada o un’altra idea, dirò, e la moto 21 non è stata il miglioramento che ci aspettavamo ed è stato [different] per il mio stile di guida. “Quindi, a quel punto ho iniziato a lottare e abbiamo visto che all’inizio 21 abbiamo anche faticato molto.

“Poi, a metà della stagione 21 abbiamo iniziato a cambiare molte cose, come è normale, dalla 20. “Ma essendo in una squadra satellite non andava molto veloce, quei miglioramenti. Quindi, non è stato davvero facile per noi prendere e avere tutti quei miglioramenti.

“Quelli ufficiali hanno quel punto, quindi era normale che abbiano fatto davvero un buon passo dopo l’Austria, credo, e noi eravamo più limitati dalle cose che abbiamo”.

Ultime Notizie
Zverev Trionfa agli Internazionali d'Italia: sei titoli Masters 1000 e ritorno in top 4
Zverev Trionfa agli Internazionali d'Italia: sei titoli Masters 1000 e ritorno in top 4
Finale di Coppa Italia: Atalanta vs Juventus - Anteprima della Partita
Finale di Coppa Italia: Atalanta vs Juventus - Anteprima della Partita
Sbloccare il Viaggio Veloce in Animal Well
Sbloccare il Viaggio Veloce in Animal Well
Nuovi Regolamenti MotoGP e SBK per il 2027: Maggiore Sicurezza e Spettacolo
Nuovi Regolamenti MotoGP e SBK per il 2027: Maggiore Sicurezza e Spettacolo
Il soggiorno prolungato di Jannik Sinner a Torino e la sua preparazione per il Roland Garros
Il soggiorno prolungato di Jannik Sinner a Torino e la sua preparazione per il Roland Garros
Il futuro di Kvaratskhelia al Napoli: Cosa riserva il mercato
Il futuro di Kvaratskhelia al Napoli: Cosa riserva il mercato
La Corsa alla Vetta: Medvedev Fuori Gioco e Sinner in Agguato a Roland Garros
La Corsa alla Vetta: Medvedev Fuori Gioco e Sinner in Agguato a Roland Garros
Luis Alberto torna in campo con la Lazio dopo una sospensione disciplinare
Luis Alberto torna in campo con la Lazio dopo una sospensione disciplinare
Il futuro di Kimi Antonelli con la Mercedes: una prospettiva positiva
Il futuro di Kimi Antonelli con la Mercedes: una prospettiva positiva
La Conferenza Stampa di Jake Paul e Mike Tyson Sorprende per Cordialità
La Conferenza Stampa di Jake Paul e Mike Tyson Sorprende per Cordialità