Fabio Aru ha deciso di porre fine alla sua carriera!

Fabio Aru decided to end his career!


Fabio Aru, nonostante abbia migliorato la sua forma durante la Vuelta e dimostrato di poter essere ancora a un buon livello, non vuole ancora continuare la sua carriera e pensa che sia meglio lasciare la tappa del ciclismo “Ogni giorno, penso di più e più che questa è stata la scelta giusta”, dice Aru a Cyclingnews “Ho 21 tappe qui alla Vuelta, e questo mi permette di vivere ogni giorno un’emozione diversa.

Forse fermarsi con una gara di un giorno sarebbe stato diverso”. “Qui ci sono situazioni diverse in giorni diversi, che sia il vento, il caldo o la lotta con i più forti in salita. E tutto questo mi sta aiutando ad affrontare questo cambiamento di stile di vita.” Anche se i giornalisti di ciclismo sono in dubbio se si sentirà liberato dopo questo, Aru ha negato tali voci “No, non la vedo come una liberazione, ho solo vederlo come la fine di un capitolo”, dice Aru.

“Ovviamente questa è la mia vita da più di 15 anni e la moto rimarrà, in un modo o nell’altro, una parte della mia vita, perché è stata la mia grande passione. Verrò a vedere qualche gara, magari, quindi questo rimarrà sempre una parte della mia vita, ma è anche il momento per dedicare più tempo alla mia famiglia, per stare a casa.

Sono troppo professionista per accettare di fare questo sport solo al 90%. Lo farò al 200 percento o per niente”.

Anni difficili

Aru ha vissuto molte cose negative nella sua carriera, ma crede che faccia parte della vita e che questo sia esattamente ciò che lo ha influenzato a diventare una persona migliore e a vedere il mondo in un modo diverso.

“Sono stati anni difficili e ho sofferto molto ma mi hanno anche insegnato a stare al mondo, perché la vita non è solo successo, ci sono anche battute d’arresto e devi superarle”, dice Aru. “Sono diventata una persona migliore rispetto a prima.

Ovviamente avrei preferito vivere meno frustrazioni rispetto a me, ma questo non ha influito sulla mia decisione di ritirarmi. “Alla fine è che ho lasciato la Sardegna tanti anni fa, quando ero molto giovane, e la mia famiglia è ancora lì.

Ci sono molte cose legate tra loro. E penso che per ognuno di noi arrivi un momento in cui vuoi cambiare qualcosa e iniziare un nuovo capitolo. Per me quel momento è arrivato adesso e sono felice della mia scelta”.

Ultime News Sport
Sarò onesto se non sono pronto
F1
Sarò onesto se non sono pronto
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento