Alvaro Bautista sull’incidente Toprak-Rea: deve succedere

Alvaro Bautista on Toprak-Rea accident:  It has to happen


Alvaro Bautista sull’incidente Toprak-Rea: deve succedere (Fornito da Sport World News)

Razgatlioglu e Rea hanno avuto un incidente ed entrambi si sono accusati a vicenda. Bautista era dietro di loro e aveva qualcosa da dire: “Sembra che Toprak sia andato un po’ largo, quindi è andato oltre il cordolo, ma non fuori pista, solo sul cordolo”, ha ricordato Bautista per il motorsport.

“Jonathan era all’interno ma dietro. “Jonathan è stato più veloce, cercando una traiettoria normale. Ma Toprak era su quella linea [already] così sono rimasti insieme nello stesso posto nello stesso momento – e non c’è spazio per due cavalieri e si sono toccati.

“Si sono toccati in passato, ma questa volta è successo [that they crashed]. Una volta deve accadere perché vediamo molti molti impatti da loro in passato. È difficile dire chi sia il più grande colpevole dell’incidente quando entrambi avevano una scusa.

Ha aggiunto: “[Razgatlioglu] ha provato a recuperare la traiettoria e Jonathan era sulla traiettoria corretta. Di sicuro Toprak non può vedere se Jonathan verrà o meno. “Il pilota che è dietro deve vedere l’altro pilota. [You cannot just say] “Va bene, è uscito, guardo solo l’angolo successivo e faccio la mia battuta”.

“E il pilota all’esterno è davanti, quindi non può vedere chi sta arrivando da dietro, e forse Toprak ha pensato che se arriva qualcuno, lo vedrà. Quindi è complicato dire qualcosa [about who is to blame]”.

Bautista sulla sua vittoria

Bautista è stato bravissimo e alla fine ha vinto. Anche se non era ottimista su certi problemi, ha mostrato qualità e prestazioni al top vincendo meritatamente. “Domenica mattina nel warm-up la mia squadra ha cambiato l’assetto della moto”, ha detto lo spagnolo.

“A volte hai fortuna, a volte il tuo tempo. Per me in questo momento il campionato non è importante. “Sono contento non perché ho vinto, oggi sono contento perché ho ritrovato un buon feeling con la moto e questo è importante.

“Questa è la cosa importante per vincere un campionato, avere un buon feeling con la moto, andare forte ma stare sempre entro il limite, solo per avere un po’ di margine. “Da venerdì a sabato qui non ho avuto un feeling come nei test invernali.

Abbiamo confrontato quello che avevamo prima e quello che abbiamo adesso, e c’era una grande differenza. “C’era qualcosa che non andava con la moto ma fortunatamente abbiamo trovato la soluzione e all’improvviso questa domenica mattina ho sentito ‘boom, di nuovo veloce'”

Ultime News Sport
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
Manchester City in grossi guai, dice l'allenatore spagnolo
 Trilogia di Furia contro Usyk?  Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Trilogia di Furia contro Usyk? Fury ha rivelato i suoi piani per i prossimi incontri fino al ritiro
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
F1
Una futura riunione con la stella della F1 Max Verstappen
Batterei Wilder facilmente
Batterei Wilder facilmente
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
F1
La F1 offre ancora entusiasmo nonostante il dominio di Max Verstappen
Devin Haney prevede una conclusione anticipata contro Ryan Garcia: "Diventa molto ansioso"
“Dimostrerò a tutti che si sbagliano”
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
F1
Mi aspetto tra un mese di sapere veramente cosa farò l'anno prossimo
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
F1
Max Verstappen reagisce alla partenza di un personaggio chiave della Red Bull
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
F1
Christian Horner è soddisfatto della prestazione di Sergio Perez, ma invia un messaggio di avvertimento
"La possibilità del ko ci sarà"
"La possibilità del ko ci sarà"